Festival Sviluppo Sostenibile

“Si è chiuso il 31 marzo a Firenze il Festival dell’Economia Civile, al termine del quale i promotori chiedono al Premier Giuseppe Conte ed al Ministro dell’Economia Giovanni Tria, presenti agli incontri, di porre lo sviluppo sostenibile al centro delle decisioni economiche del Governo”.

Favorire lo sviluppo della finanza sostenibile non è un’utopia, ma un percorso già oggi condiviso dalle più evolute banche del Mondo, favorendo investimenti che favoriscano l’inclusione sociale (per esempio tramite le imprese sociali), il rispetto dell’ambiente, il finanziamento l’economia reale.

Nelle aziende più moderne la retribuzione dei manager comincia ad essere collegata anche ai progressi fatti in tema di sostenibilità, ponendo come traguardo il triplo obiettivo valore economico/ambiente/dignità della persona.

Le ricerche dimostrano che i millennials sono maggiormente disponibili a lavorare per aziende sostenibili rispetto a quelle “tradizionali”, anche con retribuzioni più basse.

Sono tutti elementi che dimostrano che la strada è ormai tracciata.

L’Italia è in prima linea su questi temi; siamo la Nazione che ricicla di più al mondo e siamo leader mondiali in tema di circolarità dell’economia (la scarsità delle risorse ha storicamente indotto gli italiani a riciclare e ad utilizzare le materie prime-seconde).

Queste caratteristiche virtuose del nostro sistema produttivo non vanno sprecate, soprattutto considerando che l’economia mondiale ha già imboccato questa strada e senza dimenticare che i recenti dati economici dimostrano – qualora ce ne fosse bisogno – che l’Italia si trova in una situazione di stagnazione economica.

La richiesta al Governo non può che essere quella di favorire la transizione dall’economia volta al profitto a quella volta allo sviluppo sostenibile, introducendo anche agevolazioni economico/finanziarie e benefici fiscali per incoraggiare i comportamenti sostenibili delle nostre imprese.

Un nuovo grande evento si svolgerà dal 21 maggio al 6 giugno 2019; 17 giorni, tanti quanti gli obiettivi di sviluppo sostenibile individuato il 25 settembre 2015 dall’agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Si tratta della terza edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile, organizzato da ASVIS (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile) con lo scopo di “sensibilizzare e mobilitare i cittadini , giovani generazioni, imprese, associazione e istituzioni sui temi della sostenibilità economica, sociale e ambientale, diffondere la cultura della sostenibilità e realizzare un cambiamento culturale e politico che consenta all’Italia di attuare l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e centrare i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile.” (tratto dalla locandina del festival).

Il calendario è ancora in programmazione e sarà consultabile sul sito dedicato al festival http://festivalsvilupposostenibile.it/2019 ; l’evento di apertura si terrà all’Auditorium di Roma il 21 maggio, e vedrà la partecipazione dei rappresentanti delle istituzioni europee.