Dal bilancio di sostenibilità alla applicazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile

Condividi questo articolo

Abbiamo già ampiamente scritto delle modalità di redazione e dei contenuti del bilancio di sostenibilità. Ora occorre precisare quale debba essere lo step successivo, ovvero quello di utilizzare le informazioni in termini di miglioramento continuo attraverso azioni che mirino a pianificare obiettivi concreti e SMART (Specifici. Misurabili. Attuabili. Realistici. Tempificati). A titolo di esempio, di seguito sono riportate una serie di azioni (obiettivi) che possono essere realizzati da una PMI, applicando gli SDG’S.

Politiche di assunzione

  1. Stabilire condizioni di lavoro eque, nonché una politica di pari opportunità di assunzione e di tutela dell’occupazione. Ad esempio, attraverso l’introduzione di un CV anonimo o di politiche salariali che garantiscano la parità di retribuzione a parità di lavoro. – SDG – 5 e 8   
  2. Assumere persone in situazioni vulnerabili: disoccupati di lunga durata, giovani, disabili o a rischio di esclusione sociale. – SDG – 8 e 10

Condizioni di lavoro

  1. Promuovere misure di conciliazione tra lavoro e vita privata: orari di lavoro flessibili, indennità per gli straordinari, telelavoro, smart working. – SDG 5 e 8
  2. Migliorare l’organizzazione del lavoro per evitare condizioni di stress. –  SDG – 3
  3. Promuovere uno stile di vita sano in azienda e tra il personale aziendale e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di una buona salute.  –  SDG – 3

Formazione e sensibilizzazione

  1. Stabilire un piano di formazione sulla parità. – SDG 4 e 5
  2. Formare e informare il personale aziendale sulle buone abitudini alimentari e sull’impatto dello spreco di cibo, nonché sull’uso razionale dell’acqua.  – SDG 2, 3 4 e 6
  3. Formare il personale in materia di energia sostenibile e di efficienza energetica. – SDG 4 e 7
  4. Educare i dipendenti e i fornitori alla trasparenza e ai diritti umani.  – SDG 4 e 16
  5. Formare il personale dell’azienda per fornire loro le competenze necessarie. Ad esempio: stipulare un accordo con i centri di formazione con i quali offrire programmi di miglioramento delle conoscenze linguistiche, master e corsi specialistici, ecc. – SDG 4 e 8

Governance e clima aziendale

  1. Istituire un canale di denuncia contro la corruzione, la discriminazione o qualsiasi forma di violenza. – SDG 16
  2. Attuare in azienda un codice di condotta basato sul rispetto dei diritti umani, sulla trasparenza e sulle misure contro le frodi. – SDG 16

Altre misure

  1. Informare il personale dell’azienda sulle diverse modalità di aiuto in caso di crisi umanitarie e catastrofi naturali.  – SDG 4 e 10
  2. Incoraggiare il pendolarismo in bicicletta, a piedi o con il car pooling. – SDG 7 e 13
  3. Promuovere abitudini di produzione e consumo sostenibili tra i dipendenti attraverso colloqui informativi o attraverso i media interni all’azienda. – SDG 4 e 12

Politiche di selezione fornitori

  1. Sostenere gli imprenditori, in particolare le piccole e medie imprese dei paesi in via di sviluppo.  –  SDG 1 e 8
  2. Favorire rapporti con imprese locali, rilanciando l’economia locale e riducendo l’impatto ambientale.SDG 8 12 e 13
  3. Scegliere fornitori che rispettano i diritti umani. – SDG 8 12 e 16
  4. Scegliere fornitori che lavorano con prodotti ecologici, che hanno energie rinnovabili e sistemi efficienti, al fine di supportare una crescita economica sostenibile. – SDG 7 8 12 e 15
  5. Considerare i criteri sociali e ambientali nella definizione delle politiche di formazione dell’elenco dei fornitori qualificati . – SDG 1 10 12 14 e 15
  6. Svolgere azioni di sensibilizzazione in materia di trasparenza, SDG e diritti umani. – SDG 4 12 e 16

Azioni con i clienti e i consumatori

  1. Offrire prodotti e servizi accessibili. – SDG 10 e 12
  2. Implementare processi adeguati per garantire la sicurezza dei prodotti e dei servizi dell’azienda.  – SDG 8 e 12
  3. Realizzare azioni di comunicazione e di marketing che promuovano valori etici e sostenibili. – SDG 4 e 12
  4. Effettuare periodicamente audit interni. – SDG 16
  5. Includere le informazioni ambientali e sociali nei prodotti e nei servizi. SDG 10 12 13 14 e 15
  6. Includere l’SDG nel bilancio di sostenibilità spiegando i contributi dell’azienda allo sviluppo sostenibile, integrandola nella cultura aziendale. – SDG 12

Azioni verso la comunità e l’ambiente

Cooperazione e l’azione sociale

  1. Proporre o partecipare a raccolte fondi o donazioni. – SDG 1 e 2
  2. Sponsorizzare campagne di solidarietà o eventi di beneficenza. – SDG 1 3 13 e 15
  3. Partecipare a progetti di cooperazione allo sviluppo, programmi di volontariato e/o sostenere iniziative a favore dello sviluppo sostenibile. – SDG 1 10 e 17

Borse di studio

  1. Creare programmi di borse di studio per persone in situazioni di vulnerabilità. – SDG 4 e 8

Impatto Ambientale

  1. Realizzare azioni che riducano al minimo l’impatto sull’ambiente. – SDG 6 13 e 15
  2. Diffondere le buone pratiche ambientali. – SDG 4 7 13 e 15
  3. Ridurre i consumi energetici e idrici: installare sistemi più sostenibili ed efficienti come rubinetti e luci con sensori di movimento per ottenere risparmi energetici e ridurre l’impatto ambientale e sostituire, per quanto possibile, i combustibili fossili con energie rinnovabili. – SDG 6 e 7
  4. Ridurre gli sprechi e i materiali inquinanti e sostituirli con altri più sostenibili, nonché riciclare il più possibile a tutti i livelli della produzione aziendale. – SDG12
  5. Investire in tecnologie sostenibili.SDG 5
  6. Evitare di stampare su carta non essenziale. – SDG 12 e 15
  7. Evitare di inquinare i mari e gli oceani attraverso le attività aziendali, sia dirette (scarico diretto in mare) che indirette (fornendo prodotti altamente inquinanti e non biodegradabili che possono raggiungere l’acqua sotto forma di rifiuti). – SDG 14
  8. Piani di mitigazione, riparazione, compensazione o piani di emergenza ambientale. – SDG 13 e 15
  9. Investire nella generazione di aree verdi intorno all’azienda o creare tetti verdi nell’edificio dell’organizzazione, cioè coprire tutto o parte del tetto dell’edificio con la vegetazione. – SDG 11 e 13

Altre misure

  1. Investire in Ricerca, Sviluppo, Innovazione – SDG 14
  2. Scommettere sui Paesi emergenti quando si aprono nuove attività. – SDG 13 e 15
  3. Promuovere il consumo di prodotti locali. – SDG 11 e 13

 

Richiedi ora la quotazione per la valutazione iniziale di impatto

Lascia i tuoi dati, verrai ricontattato da un nostro consulente

Valutazione iniziale di impatto

 


Condividi questo articolo

Articoli correlati

Profitto e beneficio comune. Le società benefit

Condividi questo articolo

Condividi questo articolobbiamo già trattato in altri articoli dell’interesse sociale delle imprese , in particolare trattando di SIAVS (Statrup Innovative e Vocazione Sociale) e trattando dl SROI (Social ROI). Oggi,


Condividi questo articolo
Scopri di più

L’impatto di Outcome

Condividi questo articolo

Condividi questo articoloCome abbiamo scritto nei precedenti articolila valutazione degli Outcome e la successiva assegnazione dei valori è una fase fondamentale del processo di calcolo


Condividi questo articolo
Scopri di più